concorrenti x factor
Music

X Factor: la nostra top 5 dei concorrenti più “borderlain”

Tempo di lettura: 2 minuti

È tornato X Factor, il programma della musica che ogni giovedì sera per due mesi tiene compagnia. Quest’anno l’edizione 2020 sarà un po’ diversa a causa delle norme di sicurezza per il Covid-19 ma non manca Alessandro Cattelan a presentare il programma e i giudici a farci sorridere: Emma Marrone, Hell Raton, Mika e Manuel Agnelli.

In occasione dell’inizio della nuova edizione di X Factor, abbiamo deciso di ripercorrere le vecchie edizioni e provare a fare una classifica dei concorrenti più originali e “borderlain” che hanno calcato il palco del programma.

1. Nevruz – stagione 4

Sotto la guida di Elio, Nevruz ha sperimentato vari generi e stili musicali. Una voce graffiante e sicuramente particolare, insieme al suo stile hanno lasciato il segno sul palco. Dopo il talent ha continuato a fare musica e ha pubblicato alcuni album come Tra l’amore e il male (2010), La casa e gli spiriti perduti (2012) e Il mio nome è nessuno (2018).

2. Frères Chaos – stagione 6

In squadra con Arisa, il duo composto da Fabio e Manuela (fratello e sorella) ha portato sul palco il genere indie. Nonostante le polemiche che erano scaturite dopo la loro eliminazione, i Frères Chaos hanno fatto un bel percorso ad X Factor che li ha valorizzati. Un anno dopo quest’esperienza hanno pubblicato l’EP Benvenuti nell’era.

 

3. Sem&Stènn – stagione 11

Con Manuel Agnelli, si ispirano al synthpop degli anni ’80 e sul palco di X Factor hanno portato la musica elettronica. Salvatore e Stefano sono fidanzati e all’interno del programma hanno dato visibilità alla comunità LGBTQ+. Le loro performance erano sempre cariche di adrenalina. Nel 2018 hanno pubblicato l’album OFFBEAT che contiene anche una canzone insieme a Manuel Agnelli.

 

4. Bowland – stagione 12

Con Lodo Guenzi, i Bowland hanno portato ad X Factor un genere molto particolare. Un misto tra elettronica e acustico con una voce femminile inconfondibile e gli strumenti più particolari e originali di sempre. Hanno saputo personalizzare ogni canzone e riuscivano a trasportare il pubblico all’interno del loro mondo. Hanno pubblicato due album, Floating Trip (2017) e Bubble of Dreams (2018), e nel 2019 sono usciti due singoli, Lost e Kemet.

 

5. Maryam – stagione 13

Nella squadra di Sfera Ebbasta, Maryam è stata eliminata subito al primo live, ma il suo timbro vocale non è comune e si presta a diversi generi. Ha portato sul palco di X Factor canzoni attuali, come Sciccherie di Madame, Gioventù Bruciata di Mahmood e al suo primo live ha cantato Juice di Lizzo. Sta continuando a fare musica e sul suo canale youtube ha pubblicato due mash-up: Imbarazzo e Parola. Qualche mese fa, invece, ha pubblicato il suo primo singolo, Mood.

 

 

Articolo a cura di:
Sara Najjar
LEGGI ANCHE – Giuni Russo, una vita votata alla sperimentazione: 5(+1) canzoni per scoprirla
Ti sei perso il Cronache di un Borderlain di questo mese? CLICCA QUI

Leave a Response

Sara Najjar
Studentessa di pedagogia, vive nell’hinterland modenese. Adora i gatti, le serie tv, la musica indie, la poesia e la scrittura. Per Borderlain partecipa agli eventi e approfondisce le tematiche a sfondo sociale e attuale principalmente legati al mondo della comunità LGBTQ+ e del femminismo intersezionale.