estate
Società

Estate e pandemia: cosa fare nei weekend a Modena e provincia

Tempo di lettura: 2 minuti

 


L’estate è arrivata e questa volta sarà dolce – amara. Ci siamo lasciati alle spalle i mesi di lockdown, ma non la pandemia che continua la sua strada indisturbata.

Questa sarà un’estate diversa per motivi molto evidenti, ma nonostante ciò alcuni eventi che non si sapeva quando sarebbero potuti ripartire, stanno tornando. Ovviamente, tutto con le dovute precauzioni.

Dal cinema all’aperto, ai concerti, ai festival:  l’estate ha sempre più un sapore di normalità.

Ecco qualche consiglio su cosa fare a Modena e dintorni questo weekend:

  1. Giardini d’Estate estate
    Fino al 31 luglio il Parco Ducale di Modena farà da sfondo ad una serie di serate con temi differenti: da incontri, interviste, a serate musicali la notte prende un sapore diverso.
  2. Supercinema Estivo
    E non possono mancare i film! Si riparte col cinema all’aperto, a Modena. Una rassegna di film molto diversa e interessante per questa nuova edizione del cinema sotto le stelle.
  3. Coccobello 2020estate
    A Carpi, invece, riparte la nuova edizione del festival Coccobello. Due settimane all’insegna di spettacoli e concerti all’aperto nel Chiostro di San Rocco.
  4. Festa (estiva) del Racconto
    Torna l’appuntamento annuale con la Festa del Racconto che si svolge a Carpi e coinvolge anche Soliera, Campogalliano e Novi di Modena. Per tutto il mese di Luglio e Agosto, una serie di appuntamenti legati al mondo della letteratura e narrativa sia per grandi che per piccoli.
  5. La via dei monti

    estate
    Voglia di aria fresca e di stare in mezzo alla natura? Da Sabato partono una serie di weekend all’insegna del Trekking negli appennini modenesi e bolognesi con percorsi dedicati ai più piccoli ma anche alle persone più esperte.
Articolo a cura di
Sara Najjar
LEGGI ANCHE – Le 10 pizzerie “della ripartenza” secondo Borderlain.it
Ti sei perso il Cronache di un Borderlain di questo mese?
CLICCA QUI

Leave a Response

Sara Najjar
Studentessa di pedagogia, vive nell’hinterland modenese. Adora i gatti, le serie tv, la musica indie, la poesia e la scrittura. Per Borderlain partecipa agli eventi e approfondisce le tematiche a sfondo sociale e attuale principalmente legati al mondo della comunità LGBTQ+ e del femminismo intersezionale.